Domande sosta gratuita. Permesso Rosa.

Domande sosta gratuita. Permesso Rosa.

Con il decreto n. 121/2021 il parcheggio rosa diventa ufficiale. Ai Comuni viene riconosciuta la facoltà di riservare limitati spazi alla sosta, a carattere permanente o temporaneo, ovvero anche solo per determinati periodi. I veicoli dovranno essere munite di un contrassegno speciale, denominato appunto: permesso rosa. 

Modificato anche l’art. 158 del Codice della strada, che vieta la sosta dei veicoli negli spazi riservati alla sosta dei veicoli a servizio delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino di eta' non superiore a due anni muniti di permesso rosa.

La violazione di queste disposizioni prevede dal nuovo articolo 188 bis del codice della strada che: chiunque usufruisce delle strutture di cui al comma 1, senza avere l'autorizzazione prescritta dal comma 2 o ne faccia uso improprio, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 87 a euro 344.

4. Chiunque, pur avendone diritto, usa delle strutture di cui al comma 1 non osservando le condizioni ed i limiti indicati nell'autorizzazione prescritta dal comma 2, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 42 a euro 173.
In passato, gia’ molti Comuni virtuosi, riservavano alle donne in gravidanza o alle mamme di bambini molto piccoli, spazi appositi per la sosta, soprattutto nei pressi dei servizi pubblici essenziali ( ambulatori, ospedali, consultori familiari, Asl, scuole, asili, parchi pubblici, etc.). Ma anche molti centri commerciali o grandi aziende.

Per la domanda sara’ necessario rivolgersi al proprio Comune di Residenza.

LapaginadiNursingUp1634491378702jpg1636542259328jpg