Pronta disponibilità, Nursing Up rigetta la bozza e chiede un confronto

Pronta disponibilità, Nursing Up rigetta la bozza e chiede un confronto

1666082761436 1jpg 

NURSING UP – IL SINDACATO DEGLI INFERMIERI ITALIANI
Via Carlo Conti Rossini, 26 – 00147 Roma
Regione EMILIA ROMAGNA Sede Regionale - Via Sapegno 44 47522 Cesena (FC)
Segreteria Romagna 3493551633
e-mail - nursingupromagna@gmail.com posta PEC – nursingup-segreteria.avr@pec.it
Ravenna, 25.11.2022



all' Ufficio Relazioni Sindacali Ausl Romagna
alla Sede Legale Nursing Up Romagna

 
Prot. N.Up2022-06(romagna)

OGGETTO: istruzione operativa “Attivazione personale 118 in P.D. (P17) con decorrenza dal 01.12.2022 . Richiesta di ritiro e modifica del documento previo confronto fra le parti. 
Alle SS.LL. Intestazione.

Con la presente si ritiene di dover fare chiarezza su quanto in oggetto.

La scrivente O.S. ha ricevuto il documento suddetto e dopo una disamina sono opinabili alcune parti della I.O. Che riportano inesattezze ed inadempienze ( vedi condizioni attivazione del personale in P.D. art 4) inerenti alle norme vigenti in materia di Pronta Disponibilità, disattendendo i dettami del CCNL Sanità del 02.11.2022 art 44 co 1,2,3, ed art 6, confronto co 3 lettera g) e nello specifico;

Art. 44 Servizio di pronta disponibilità:
C
o 1) Il servizio di pronta disponibilità è caratterizzato dalla immediata reperibilità del dipendente e dall’obbligo per lo stesso di raggiungere la struttura nel tempo previsto con modalità stabilite ai sensi del comma 3. 
Co 2) All’inizio di ogni anno le Aziende ed Enti predispongono un piano annuale per affrontare le situazioni di emergenza in relazione alla propria organizzazione, ai profili professionali necessari per l’erogazione delle prestazioni nei servizi e presidi individuati dal piano stesso. 
Co 3.) Le Aziende ed Enti definiscono le modalità di cui al comma 1 ed i piani per l’emergenza. Art. 6 co 3 lettera g) criteri generali di programmazione dei servizi di pronta disponibilità.

Ora non ci sembra che vi sia stato nessun tipo di confronto fra le parti ne, tanto meno,
esista un regolamento aziendale sul tema Pronta Disponibilità ne esista un “Piano Annuale per l'Emergenza.”

Non solo ma il documento presenta, di fatto, una serie di azioni riconducibili con “ azioni anti- contrattuali” che devono essere stigmatizzate ancor prima che gli si dia operatività. 

Alla luce di quanto suddetto, quindi, la O.S. Nursing Up richiede un immediato ritiro della bozza in attesa di un confronto fra le parti in ottemperanza anche delle modifiche apportate dal novello CCNL.

Pertanto gli intestatari della presente sono invitati a non prendere decisioni arbitrarie e
unilaterali e devono ritenere la medesima quale DIFFIDA ufficiale che sarà inviata per conoscenza alla nostra sede legale per un eventuale intervento laddove sia disatteso quanto in oggetto.


In attesa di riscontro si porgono distinti saluti
Gridelli Gianluca
Responsabile Provinciale Ausl Romagna

1666082711883jpg

-1_orig 25jpeg