Clientelismo, la piaga che affligge la sanità italiana

Clientelismo, la piaga che affligge la sanità italiana

ddfjdhrigjpeg

In Italia, e in particolare nella sanità, si parla tanto di meritocrazia, ma la realtà è ben diversa. Il clientelismo, ovvero il sistema in cui le risorse e le opportunità vengono assegnate sulla base di relazioni personali o di appartenenza a un gruppo, è una piaga sociale che affligge il nostro Paese da decenni.

Le conseguenze del clientelismo sono molteplici e negative. In primo luogo, esso porta alla corruzione, in quanto le persone vengono scelte per le loro relazioni, non per le loro capacità.

In secondo luogo, esso porta all'inefficienza della pubblica amministrazione, in quanto le persone che ricoprono posizioni di potere non sono necessariamente le più qualificate per farlo (i risultati sono evidenti agli occhi di tutti da decenni).

In terzo luogo, esso porta alla disuguaglianza sociale, in quanto le persone che hanno legami con il potere hanno maggiori opportunità di successo rispetto a quelle che non ne hanno.

Nel settore sanitario, il clientelismo si manifesta in molteplici modi. Ad esempio, come visto in tanti scandali che hanno coinvolto tutta la nostra nazione, negli ultimi decenni, si verificano casi di:

  • Assunzioni di parenti o amici di politici o funzionari pubblici, anche se queste persone non hanno i requisiti necessari per lavorare nel settore sanitario (esempio, vedi scandalo concorsi truccati in Piemonte)
  • Concessioni di appalti pubblici a imprese in cambio di favori politici (vedi scandalo appalti truccati in Lombardia)
  • Nomine di persone che poi si sono rivelate incompetenti o inadeguate a posizioni di responsabilità (vedi inchiesta relazione sulla sanità siciliana)

La sanità italiana è in crisi. Il caso dell'Emilia-Romagna, con un buco di bilancio di 400 milioni di euro, è solo l'esempio più eclatante.

Questi fenomeni hanno un impatto negativo sulla qualità dell'assistenza sanitaria, in quanto possono portare a malfunzionamenti delle strutture sanitarie e alla mancanza di trasparenza e accountability.

Il clientelismo è una piaga che va combattuta con fermezza. È necessario che la politica e la società civile si impegnino per promuovere la meritocrazia e l'efficienza della pubblica amministrazione.

La recente direttiva del Ministro della pubblica amministrazione, Paolo Zangrillo, che introduce promozioni e premi su indicazione dei superiori, è un passo indietro rispetto alla meritocrazia. In base a questa direttiva, i nostri superiori decideranno chi sono i più virtuosi e meritevoli, dando così adito a favoritismi e clientelismo.

Per combattere il clientelismo nella sanità è necessario:

  • Introdurre un sistema di reclutamento e di valutazione del personale basato sulla meritocrazia, in cui le persone vengono selezionate in base alle loro capacità e ai loro risultati.

  • Rendere più trasparenti le procedure di assegnazione di appalti e di nomine.

  • Contrastare la corruzione e la collusione.

Per affrontare questi problemi, serve un impegno serio e costante da parte di tutti.

Una soluzione potrebbe essere anche la centralizzazione della sanità, che consentirebbe di avere una gestione più efficiente e meno costosa.

Infatti, con la sanità in mano alle regioni, si è assistito a un aumento dei dirigenti, con stipendi e premi fuori da ogni logica. Una vera casta.

Il Nursing Up continuerà a essere la vostra voce, ma per cambiare questo sistema è necessaria la vostra partecipazione.

Dobbiamo seguire la strada tracciata dai medici. I loro sindacati di categoria ricevono il massimo consenso.

Dare al Nursing Up il 51% dei consensi di infermieri, ostetriche e tutti i professionisti delle professioni sanitarie, significa una svolta epocale.

Solo così potremo riportare la sanità ai livelli di una volta, ripristinare e apportare diritti persi o assenti, portare retribuzioni nella media OCSE e riconoscere il vostro ruolo e le vostre competenze.

Per questo vi chiediamo di aderire al Nursing Up e di diffondere il nostro messaggio. Insieme possiamo cambiare la sanità italiana.

LapaginadiNursingUp

Vincenzo Parisi

1702479700084png

r4wjpeg

-1_orig - 2023-10-22T110142003jpeg

-1_origjpeg

67c14f91-0ba8-4ca0-b7b1-9e6d167675b0jpeg