Infermieri Fuori dal Comparto

Infermieri Fuori dal Comparto

NON VOGLIAMO ONORI, MONETINE, ABBRACCI. VOGLIAMO RISPETTO DA PARTE DI QUELLA POLITICA CHE TANTO CI ELOGIA MA CHE POI NEI FATTI CI UMILIA E MORTIFICA. 

Il vero riconoscimento di un paese verso una categoria è la retribuzione.

Infermieri sempre più stressati, ammalati, morti. Si, i morti sono stati tanti, morti nel silenzio della stampa nazionale. 

La pagina di Nursing Up, insieme al gruppo facebook "Infermieri Fuori dal Comparto" si stanno organizzando e chiediamo:

- Nuovo contratto fuori dal comparto.  Ricordiamo che noi dovremmo essere QUADRI e non impiegati.

- Risorse economiche dedicate all'altezza dei rischi, responsabilità, carichi di lavoro che ogni giorno siamo chiamati a fronteggiare. Rischi e responsabilità presenti ancor prima della pandemia che ha solamente peggiorato una situazione già critica.

- Stipendi fermi da decenni, contratto e indennità obsoleti, siamo i meno pagati in Europa a parità di costo della vita, rischi e responsabilità, nonostante siamo i professionisti più ricercati al mondo.

- Nel privato ci sono condizioni spesso ancora più vergognose di quelle pubbliche. Basta colleghi di serie A e B.

- Mancano 53.000 infermieri ma abbiamo infermieri precari, disoccupati e graduatorie non terminate.

- Vogliamo le mobilità libere, molti sono schiavi da decenni.

- Basta vincoli di esclusività 

L'elenco dei problemi e delle mancanze è lunghissimo ma nonostante ciò i professionisti sanitari continuano a dare tutto quello che possono. 
Siamo stremati ma è arrivato il momento di unirsi sotto un unica bandiera, quella dei sindacati di categoria.
Il gruppo Facebook "Infermieri Fuori dal Comparto" appoggerà
il sindacato di categoria Nursing Up, sia 
perchè ha accolto ogni nostra richiesta, sia perchè ci ha perfino messo a disposizione pullman gratis e onorato con le "maglie" fuori dal comparto alle manifestazioni del 4 luglio a Milano e 15 ottobre a Roma, oltre poi a regalare una copertura assicurativa di tutto rispetto a 360°, che non guasta.  Se però avete qualcosa in contrario a questo sindacato, vi chiediamo allora di appoggiare uno degli altri due sindacati di categoria. Questo è l'unico modo per ottenere qualcosa.
Bisogna tracciare la strada intrapresa dai medici, dove il 95% da forza ai sindacati di categoria, viceversa solo il 15-20% degli infermieri danno forza alla categoria. Senza consensi i sindacati di categoria hanno e avranno le mani legate.
Solo uniti ne potremo uscire, servono più infermieri nelle RSU, più infermieri e professionisti sanitari in politica, sia nelle regioni che nel parlamento.
A breve ci saranno sia le elezioni RSU che le politiche, uniamoci e organizziamoci. Siamo un esercito, il più numeroso e istruito del paese.

Ci rivolgiamo in particolare ai giovani, voi potete fare la differenza, voi siete il futuro, unitevi e scrivete la storia, non aspettate, nessuno vi regalerà mai nulla se non lo pretenderete.
Uniti si vince, ma bisognerà essere in tanti e noi vi 
aspettiamo su Infermieri Fuori dal Comparto, gruppo facebook.
Ringraziamo LapaginadiNursingUp per la visibilità accordata.

Paladina Infermieri
Ribelli Infermieri
Martina Bella