“Cure pulite sono cure sicure” In Ausl Romagna, Rimini, non è così

“Cure pulite sono cure sicure” In Ausl Romagna, Rimini, non è così

Comunicato stampa da parte di Nursing Up Emilia Romagna

 per i dirigenti dell’azienda USL della Romagna è una condicio sine qua non….ma solo se rientrano negli obiettivi di risultato!

Se l’igiene invece riguarda i lavoratori allora i dirigenti dell’azienda non sono così convinti che sia così necessario, quindi nella realtà dei fatti ciò che conta non è la sicurezza dei pazienti/cittadini e dei lavoratori, ma è solo una questione di premi di risultato.  In data 17 febbraio 2019 la scrivente Organizzazione Sindacale ha inviato all’azienda una lettera che riportava le problematiche di alcuni spogliatoi che versano in condizioni pietose. Ovviamente i dirigenti dell’azienda non si sono disturbati di rispondere per iscritto, ma , considerato che nel giro di poco dall’invio della lettera presso lo spogliatoio interessato dell’ospedale Franchini sono cominciati i lavori, abbiamo ben pensato (in quanto fiduciosi e speranzosi) che la risposta fosse arrivata con i fatti.  Purtroppo la durata dei lavori ha avuto vita troppo breve perché venissero messe in campo tutte le azioni per sopperire alle mancanze da noi riportate e garantire quindi la SICUREZZA dei LAVORATORI e allo stesso tempo LA DIGNITA’ DELLA PERSONA.  Infatti l’unico lavoro eseguito è stato la semplice imbiancatura delle pareti dello spogliatoio del Franchini, quindi dichiarato nuovamente agibile nonostante non ci fossero docce, bagni ne tanto meno via di fuga segnalate.

L’atteggiamento messo in atto dai dirigenti aziendali dimostra quanto poco siano sensibili, non ai diritti del lavoratore, ma al RISPETTO DELLA PERSONA IN QUANTO TALE.  L’atto dell’imbiancatura, agli occhi dei lavoratori, è un’offesa grave quanto la frase della regina Maria Antonietta d’Asburgo al popolo affamato “se non hanno più pane che mangino brioche”.

Allo stesso modo la dirigenza sta dicendo ai lavoratori “SE NON AVETE DI CHE LAVARVI GUARDATE I MURI PULITI”  E pensare che lo stato italiano e non solo, si sono preoccupati anche di regolamentare i diritti dell’uomo, per citarne solo qualcuno l’art.2 e 32 della costituzione, art.24 legge 218 del 1995 “diritti della personalità”, per restare in campo nazionale per finire in quello extraterrestre con la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani!….ma pare che i dirigenti della AUSL della Romagna sede di Rimini se ne facciano beffa!  Parliamo di diritti soggettivi aventi ad oggetto aspetti essenziali della personalità umana (quella che i dirigenti della AUSL Romagna sede di Rimini calpestano con noncuranza), diritti ESSENZIALI che tutelano le ragioni fondamentali della vita e dello sviluppo fisico e morale della persona, che non hanno un carattere patrimoniale, sono inalienabili, irrinunciabili,imprescrittibi.

I diritti della personalità tutelano anche il diritto all’onore ovvero la tutela alla dignità della persona concedendo l’azione sia penale che civile nei confronti di chi violi con atti volti a screditare la dignità, e la considerazione sociale di un individuo, e su questo questa dirigenza impedendo la cura della nostra persona viola parecchio!!!  per noi ovviamente la misura è colma!  Questa schizofrenia che l’azienda ha nei confronti dei lavoratori deve cessare quanto prima, infatti da un lato i dirigenti chiedono, quasi sempre in situazioni lavorative impossibili, di dare cure pulite perché sono cure sicure e dall’altro lato non si preoccupano minimamente della sicurezza e dignità della persona degli stessi lavoratori.

Piove dentro lo spogliatoio tanto da sfondare il contro soffitto, la soluzione? Carrellino assolutamente non sicuro con sopra una sorta di cisterna, che impedisce al lavoratore di cambiarsi se non con difficoltà e mettendolo in pericolo dato che il sistema inventato non è in sicurezza. Troppi armadietti per la metratura della stanza che producono corridoi stretti e soprattutto zone cieche, mettendo a rischio i lavoratori nella malaugurata ipotesi di eventi pericolosi (fumo, gas, incendi ecc).

CARI CITTADINI SAPPIATE CHE DIFFICILMENTE CI SARANNO CURE SICURE, FINO A QUANDO I DIRIGENTI AZIENDALI NON CONSIDERERANNO I LAVORATORI DELLE PERSONE PRIMA CHE PRESTATORI D’OPERA.

LA DIGNITA’ PRIMA DI TUTTO.


Responsabile Nursing Up Emilia Romagna

              Francesca Batani



GRATIS PER ISCRITTI NURSING UP:
MASTER A 520 EURO DI PRIMO LIVELLO E 650 EURO QUELLI DI 2°LIVELLO
730 GRATIS
Colpa grave fino a 10 milioni
Colpa verso terzi
Protezione casa da incendio, allagamenti, agenti atmosferici, etc.
Protegge il nucleo familiare, animale domestico
Tutela legale civile e penale
Infortunio e malattia
Centrale operativa h24 per invio di elettricista,
idraulico, fabbro, tecnico gas, vetraio, pediatra, fisioterapista, etc

Tantissime convenzioni come dentista, RC Auto, MEDICI, TURISMO, ABBIGLIAMENTO, TEATRI, MUSEI, CENTRI BENESSERE, ecm, master, etc. Vai sul portale prima fila in www.nursingup.it
GRUPPO DI SINDACALISTI INFERMIERI REPERIBILI 24/7

Per info o iscrizioni al sindacato:
 WhatsApp 3282895529
3493551633 - 3383936095

Email: lapaginadinursingup@yahoo.com